sabato 23 febbraio 2013

Angela White, nuovo spirito creativo della scrittura!


Ciao a tutti!

Oggi volevo presentarvi un spirito creativo che è riuscito a realizzare il sogno di pubblicare i suoi romanzi e far diventare la sua passione per la scrittura un lavoro vero!
Si chiama Angela White, è italiana, con una grande passione per la storia e il teatro, è nata e vive in una città che si affaccia sul mare. Colleziona profumi e stampe dalle atmosfere gotiche e fantastiche. Le piace viaggiare, conoscere posti nuovi e assaporare le emozioni del ritorno alla propria casa. Ama leggere e ha iniziato a scrivere per gioco come momento di evasione dalla quotidianità.

Ecco la mia intervista:

Infinito nel cassetto: Ciao Angela, benvenuta sul mio blog!
Angela White: Carissima Silvia, grazie a te per il gentile invito: è bellissimo essere su Infinito nel cassetto e poter ammirare tutte le tue splendide creazioni! Mi guardo intorno e vedo pietre bellissime, dai colori e i riflessi più vari. Agata, ambra, quarzo, malachite e lapislazzuli... mi tornano alla mente i significati e i poteri terapeutici attribuiti alle pietre preziose nelle epoche passate, come il medioevo dei miei romanzi, quando magia, alchimia e medicina si sfumavano l’una nelle altre.
  
InC: Scusa l’indiscrezione, ma il tuo e’ un nome d’arte? Suona così evocativo...
AW: Sì: come hai giustamente intuito Angela White è il nome de plume che ho scelto per firmare i miei romanzi e farmi conoscere dalle lettrici, ma in cui mi riconosco, perché possiede per me un importante significato sentimentale. E Angela White nella vita di tutti i giorni è una donna come tante, un po’ timida e riservata, ma che, allo stesso tempo, si diverte molto ascoltare e trarre ispirazione da ciò che la circonda.

InC: Com'è nata la tua passione per la scrittura e lo studio della Storia?
AWPer me, ma credo che sia così un po’ per tutti, il desiderio di scrivere discende direttamente dall'amore per la lettura, dal piacere di sentirsi raccontare una storia. Scrivere per me significa divertimento, evasione, esplorare luoghi ed epoche lontane, vedere grandezze e miserie attraverso gli occhi di altri uomini e altre donne. E la Storia... beh per me la Storia è la più imprevedibile e affascinante tra tutte le storie mai raccontate.
  
InCCome riesci ad ‘elaborare’ la trama dei tuoi romanzi, quali sono i tuoi spunti creativi? Hai seguito corsi di scrittura?
AWPer me scrivere è un po’ come innamorarsi: l’emozione di incontrare i personaggi per la prima volta e il desiderio di voler conoscere tutto di loro. A volte è il colpo di fulmine che non ti aspetti... altre volte ancora è una storia che ti cresce accanto, si allontana e poi ritorna e non vuoi più lasciarla andare. Sentire la mancanza dei personaggi quando si è lontano dal manoscritto ed essere felici e gelosi del tempo da dedicare al proseguimento del romanzo. No, non ho mai frequentato corsi di scrittura. 

InCE' stato difficile riuscire a pubblicare i tuoi romanzi? Che ostacoli hai incontrato? Chi ti ha supportato?
AWHo la straordinaria fortuna di poter dire che è stato tutto come l’avverarsi di un bel sogno. Ho scritto il mio primo romanzo per gioco, senza nessuna aspettativa, come momento di pura evasione dalla quotidianità. Una volta arrivata alla parola “fine” (cosa di cui già mi sentivo soddisfatta e orgogliosa), mi sono detta “Perché no? Proviamoci!”. Ho impacchettato il dattiloscritto e l’ho spedito all'indirizzo dei Romanzi Mondadori trovato su internet. Il mese successivo ho ricevuto la telefonata dell’editor che mi informava che il libro era piaciuto e volevano pubblicarlo.
  
InCCome funziona il copyright riguardo ai romanzi o altre opere di scrittura?
AWIl diritto d’autore è un argomento molto vasto, che nella pratica editoriale conosce varie declinazioni. Il contratto sottoscritto con l’editore dall'autore (o da chi rappresenta l’autore) disciplina il copyright, elencando le clausole con i diritti e i doveri dell’una e dell’altra parte.
Il linea generale si può banalmente riassumere in una cessione temporanea dei diritti sull'opera dall'autore all'editore, a fronte del riconoscimento di un corrispettivo sui proventi.

InCVuoi dare qualche consiglio per chi volesse cimentarsi nell'arte della scrittura e provare a pubblicare le sue opere?
AW: Prima di scrittori, siamo stati e saremo sempre dei lettori: dunque leggere, leggere e leggere.
E scrivere ciò che per primi di avrebbe il piacere di leggere. Nel rapporto con gli editori, provare a proporsi e mettersi in gioco, armandosi di pazienza, umiltà e determinazione. Ultimo, ma non ultimo, stare in guardia da chi domanda un contributo per pubblicare la vostra opera. Grazie ancora Silvia e un caro saluto a tutti i visitatori di Infinito nel cassetto!

Bibliografia di Angela White:
Il castello dei sogni (I romanzi mondadori 2011)
Di ghiaccio e d'oro (I romanzi mondadori 2012)
La rosa del drago (I romanzi mondadori 2012)

Dove acquistare i romanzi di Angela White:

Contatti:
angela.white@hotmail.it
http://angelawhite.altervista.org/
www.facebook.com/angela.white.5836