mercoledì 27 febbraio 2013

Festa della donna 2013, le pietre della femminilità.


Ciao a tutti!

La festa della donna, che ricorre ogni 8 marzo, ci aiuta a ricordare le ardue conquiste sociali raggiunte dalle donne nei secoli e ci serve per “muovere gli animi” sui temi delicati come la discriminazione e le violenze a cui esse sono soggette. 

Erroneamente si ritiene che l’origine storica della festa derivi dalla commemorazione del tragico incidente che coinvolse le operaie di una fabbrica newyorkese di camicie, in realtà non vi sono certezze storiche su questo avvenimento, di sicuro questa celebrazione si è tenuta per la prima volta negli Stati Uniti nel 1909 per rivendicare il diritto di voto per le donne ed i diritti sindacali per le lavoratrici.

In Italia invece la festa della donna fu tenuta per la prima volta nel 1922, per iniziativa del Partito comunista italiano.

Di seguito vi elenco i nomi e le caratteristiche di alcune delle pietre che in cristalloterapia vengono associate alla figura della donna e che possono “esaltare” la femminilità di ognuna di noi!

Portatele indosso l’8 marzo e sarete più DONNE che MAI!!!

Thulite: stimola il desiderio e la sensualità, produce un effetto benefico sugli organi sessuali.


Dioptasio: pietra di colore verde scuro, associata a Venere come pietra simbolo di bellezza.
Malachite: ne abbiamo parlato diffusamente nei post precedenti come pietra regina nel promuovere la sensualità!!!

Tormalina rubellite: pietra di colore rosso-rosa, rende estroversi ed affascinanti!!!

Calcedonio ramato: Pietra dal colore verde-blu, il rame contenuto in questo minerale è noto come “metallo di Venere”, perché rappresenta la bellezza, l’amore e la sensualità!


Buona festa della donna!!!


Foto tratte dal portale Mineralogia di Wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Mineralogia