giovedì 14 febbraio 2013

Io sono di pietra

Io sono di pietra.

Nella nostra esistenza a volte si incontrano persone che sanno guardare oltre e con la loro sensibilità ti spiazzano. A me e' capitato questo. Per le coincidenze della vita ho commissionato ad una persona un disegno del mio logo, un'artista dalla quale avevo comprato un bellissimo disegno per mio figlio intitolato pesci e stelle cadenti. Oggi mi è arrivata la foto dell'opera conclusa. La visione dell'artista e' sognante, fiabesca e magica e me l'aspettavo così' però, finché si trattava di opere non ispirate a ciò che riguardasse me stessa, ho apprezzato moltissimo lo stile, nel caso del mio logo ho subito una sorta di seduta di psicoanalisi ... involontaria. I miei colori sono terrosi, la mia visione e' tutta pietra e terra... io sono di pietra. Sono di pietra fuori e di acqua dentro... Qualcuno se n'è accorto. Mi si rimprovera di cambiare registro troppo in fretta, di fare inversione a U e ricominciare tutto, troppo presto ... Ma ciò accade perché sono di pietra. Perché se do' tutto, senza nulla in cambio, e vengo delusa non riesco a non cambiare rotta... e per fortuna ho la forza di reinventarmi e non crogiolarmi nei ricordi e nel rammarico. E mi si accusa di essere di pietra... e lo sono davvero, però è sempre il fuoco a forgiarmi... L'acqua a raffreddarmi e nutrirmi... Spero di non essere così male... in fin dei conti..