martedì 25 dicembre 2012

orecchini di Giada

La mia pietra preferita senza dubbio e' la giada.
Adoro le incisioni cinesi che la abbelliscono, in particolare i soggetti con dragoni, fiori di loto o i simboli bene augurali tibetani (ad esempio il nodo infinito).
Il primo anno che giunsi a Milano mi feci accompagnare nella chinatown metropolitana con la ferma intenzione di acquistare la mia prima giada. Presi un pendente a cui sono particolarmente legata e che mi ha accompagnata in tutti i miei spostamenti di casa e lavoro e che ancora indosso in ogni stagione. Sono abbastanza sicura che il valore della pietra sia minimo, anche perchè il suo costo non è stato eccessivo, però questo pendente è particolare perchè ha una doppia lavorazione, in questo modo posso usarlo sia da un lato che dall'altro a seconda del gusto o dell'umore. Su di un verso è incisa una carpa ed un fiore di loto, sull'altro sembrerebbe ci siano due fenici (il dubbio sull'identità di questi animali dura da anni, al tentativo di farmi spiegare dalla commessa cinese cosa fossero mi fu risposto qualcosa di incomprensibile che mi fece desistere dal domandare altro).

Inutile elencare tutti i significati che si attribuiscono a queste rappresentazioni, dalla carpa al fior di loto al dragone, si tratta di simboli millenari molto affascinanti ed a prescindere dal loro significato sono bellissime decorazioni da indossare come gioielli.
Per chi crede nell'astrologia il segno zodiacale associato a questa pietra e' il Toro, il chakra a cui è legata e' il 4°, quello del cuore. Secondo la tradizione, alla giada si riconoscono proprietà calmanti, rasserenanti per gli stati d'animo turbati.
In gemmologia con il termine Giada si intendono due tipi diversi di materie, anche se molto simili esternamente: la nefrite ( piu' diffusa) e la giadeite che e' la più ricercata ed ha una gamma di colori più luminosi e vivaci rispetto alla nefrite, soprattutto nella varietà verde brillante per la presenza di cromo (giada imperiale) (Fonte: Wikipedia) 

Di seguito ho allegato le foto delle mie creazioni; orecchini con disco di giada e perla di fiume, 


orecchini di giada verde rettangolare ed argento, orecchini di giada rossa a cerchio, orecchini di giada lavanda e perla di agata bianca istoriata.

La semplicità dei modelli, secondo me, fa risaltare la bellezza della pietra, per questo non mi piace appesantire le mie creazioni con elementi che confonderebbero, più che arricchire, il gioiello. 
L'unicità di questa pietra me la fa amare sopra tutte, guardarla, toccarla, lavorarla non mi stanca mai e mi fa immaginare mondi antichi, rituali sconosciuti, simbologie misteriose e così... la mia fantasia corre!