venerdì 24 maggio 2013

L'Ossidiana, specchio dell'anima...

Ciao a tutti!

Grazie alla richiesta di realizzare un Talismano in Ossidiana nera ho potuto documentarmi su questo "interessante" minerale.



L'Ossidiana è un vetro vulcanico, una roccia magmatica effusiva che si è raffreddata troppo velocemente a contatto con l'aria e non ha fatto in tempo a formarsi dal punto di vista cristallino. 
La sua struttura interna è di tipo amorfo, come per il basalto, la pietra pomice, l'ambra ed il corallo (le ultime due sono però sostanze organiche).

Fin dall'età della pietra l'Ossidiana è stata utilizzata come arma per cacciare (le famose punte di selce) o come strumento per lavorare e levigare altri materiali. 

I suoi colori sono vari, esiste una qualità chiamata "fiocco di neve" che presenta inclusioni bianche che ricordano i fiocchi di neve, o la varietà dorata e verde che può presentare iridescenza e gatteggiamento.


L'energia dell'Ossidiana è proiettiva poiché riflette verso l'esterno le influenze negative ma è anche ricettiva, perché funge da magnete, incamerando tutte le forze spirituali di cui abbiamo bisogno o riequilibrando l'eccesso di energia.
Il suo colore scuro la associa al Chakra della radice, della sopravvivenza, l'avvicina alla terra, a ciò che è concreto e stabile.

L'Ossidiana veniva utilizzata dagli Aztechi per riflettere le immagini e per la divinazione, essa è considerata infatti lo specchio della nostra anima, infatti ci mostra senza pietà le debolezze, le paure di cui siamo vittima e ci obbliga a prenderne coscienza per superarle e per migliorare noi stessi.

Il colore nero è anche la somma di tutti i colori, l'assenza di luce che viene riflessa all'esterno di noi, facendoci rilassare, concentrare e trovare sicurezza.

Una pietra molto potente, molto affascinante ed un amuleto di sicuro effetto!

A presto

Fonti:
Enciclopedia delle Pietre Magiche di S. Cunningham
L'Arte di curare con le Pietre di M. Gienger
La luce dei Cristalli di K. Raphaell